BIKE SHARING – FOGGIA BY BIKE

IMG_0767

Nel 2011 la Provincia di Foggia ha investito nella mobilità ciclistica realizzando il sistema di bike sharing della città di Foggia, con una dotazione di 100 biciclette pubbliche dal caratteristico colore blu distribuite in diverse postazioni nel capoluogo . Già a partire dal 2012, però, era chiaro che il bike sharing era destinato all’insuccesso senza una gestione, che il Comune di Foggia non aveva rilevato pur avendo sottoscritto un protocollo d’intesa con la Provincia.

Nel 2016 la Provincia di Foggia ha avviato la manutenzione straordinaria del parco bici e,  contestualmente, ha sottoscritto con l’associazione FIAB Foggia Cicloamici un accordo per  la co-gestione ed il monitoraggio del bike sharing su base volontaria.

Il sistema si compone di 100 bici. Le bici non saranno esposte tutte da subito, ma gradualmente a seconda delle richieste dell’utenza. Attualmente 42 bici sono distribuite così in 8 postazioni:

  1. Parcheggio Ginnetto, Via Diomede (4 bici);
  2. Stazione FS (8 bici)
  3. Provincia di Foggia, Via Telesforo (8 bici);
  4. Piazza Italia/Via Amm. Da Zara (4 bici);
  5. Comune/Università, Via Gramsci (2 bici);
  6. Ospedali RR., Viale L. Pinto (3 bici);
  7. Biblioteca Provinciale, Viale Michelangelo (4 bici);
  8. VV.UU., Viale Manfredi (8 bici).

Sono in corso contatti con l’ATAF e con il Comune per realizzare una velostazione nei pressi del nuovo terminal intermodale.

Vuoi prendere una chiave?

Si riporta in allegato il Regolamento sull’utilizzo del servizio di Bike-Sharing attivato dalla Provincia di Foggia.
La bicicletta pubblica può essere prelevata dotandosi di una specifica chiave da ritirare presso l’Ufficio Bicicletta situato in Provincia di Foggia –  via Telesforo, 25 (ore 09:00 – 11:00 da lunedì a venerdì), previo appuntamento. In alternativa, è consigliabile contattare direttamente l’associazione per consegnare la modulistica e ritirare la chiave, inviando un SMS al 329.3157647.

E’ necessario esibire un documento di riconoscimento valido, di cui va portata una fotocopia insieme e alla ricevuta originale del bollettino di c/c postale n. 14085716 intestato alla Provincia di Foggia – Servizio Tesoreria Settore Ambiente dell’importo di Euro 30,00 con la causale: “cauzione utilizzo sistema bike-sharing Foggia”.

Qui è possibile scaricare il modulo di adesione e il regolamento, entrambi vanno sottoscritti e consegnati:

I controlli e le riparazioni

I controlli sul corretto funzionamento delle biciclette e sul loro uso da parte degli utenti vengono effettuati periodicamente dai volontari dell’associazione. Ogni postazione è dotata di un dispositivo che permette di visualizzare l’ora del prelievo e la chiave utilizzata. Le postazioni sono situate nei pressi di impianti di videosorveglianza. E’ comunque importante sottolineare che il bike sharing appartiene a tutti, quindi ogni cittadino è chiamato a monitorare il sistema, segnalando abusi  e malfunzionamenti all’associazione e alla Provincia.

L’associazione è dotata anche di una propria ri-ciclofficina, in cui – grazie alla pazienza dei volontari – la maggior parte delle riparazioni vengono effettuate riutilizzando parti usate in buono stato ed evitando la produzione di rifiuti, nonché risparmiando soldi.

Se capita un guasto alla bici mentre pedalo…

Le biciclette scelte, oltre a essere Made in Italy, sono molto solide, ma possono capitare problemi, ad esempio una catena che salta e non si rimette a posto. In caso di panne, gli utenti devono contattare l’associazione che indicherà l’officina più vicina dove lasciare la bici senza costi e cercherà nel tempo più breve possibile di fornire una chiave temporanea. Va da sé che in quei rari casi di danno provocato dagli utenti, è il caso di provvedere a riparare a proprie spese il mezzo. Non deve suonare strano, ma molti utenti si comportano così.

Il sistema meccanico

Il sistema meccanico utilizzato per le bici pubbliche di Foggia è un sistema superato, che non permette di sfruttare al massimo il numero delle biciclette, che non possono essere lasciate presso una postazione qualsiasi e rimesse così a disposizione dei nuovi utenti, bensì devono essere restituite solo nella postazione di prelievo. Per ora, la maggior parte di utenti è costituita da pendolari. E’ chiaro che lo scopo del bike sharing è quello di aumentare il numero di persone in bicicletta e che la bicicletta pubblica non può sostituire la bicicletta privata, soprattutto per quei cittadini residenti a Foggia che hanno la possibilità di utilizzare il proprio mezzo.

Non è escluso in futuro il ricorso al sistema elettronico di prelievo, soprattutto se ci sarà un coinvolgimento attivo del Comune di Foggia.

LEGGI LE FAQ (Domande Più Chieste)

Per saperne di più sul sistema di bike sharing.

http://www.bybikesharing.it/node/50 (sito non aggiornato)

Tutti gli articoli in archivio relativi al bike sharing.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: