Archive for luglio, 2011

luglio 22, 2011

Gioie e dolori per i ciclisti di Foggia

L’Associazione di Volontariato Cicloamici Foggia FIAB esprime forte apprezzamento per l’installazione dei cordoli gommati in Corso Cairoli, a delimitazione della corsia riservata. L’Associazione ringrazia per questo l’Assessore Lucia Lambresa e la sollecita a proseguire quest’operazione, estendendola a tutte le corsie riservate della città. Ciò soprattutto al fine di scoraggiare la sosta selvaggia e favorire il transito degli autobus, così da renderli maggiormente competitivi nei confronti dell’automobile. Sperando dunque di contare in futuro più viaggiatori sui mezzi pubblici e meno su quelli privati. Al contempo purtroppo l’Associazione prende atto di quanto affermato dal Sindaco durante il Question Time dello scorso 20 luglio, ovvero che l’Amministrazione non intende accogliere la richiesta dei Cicloamici di estendere ai ciclisti la facoltà di transitare in alcune corsie riservate della città. Tale proposta, a costo zero, non era stata fatta a caso, ma con il chiaro intento di favorire il transito dei ciclisti nelle aree centrali della città ove non esistono piste ciclabili. Iniziativa invece adottata da moltissime altre amministrazioni comunali italiane ed europee che hanno posto come prioritaria la necessità di favorire il transito delle biciclette nelle città.

read more »

luglio 22, 2011

Troppi ciclisti vittime nell’ultimo anno a Foggia, città autocentrica

Negli ultimi 14 mesi sono 3 i ciclisti che hanno perso la loro vita in modo drammatico mentre pedalavano nella periferia della città di Foggia. Fattore comune a questi tragici incidenti, un automobilista che viaggia a grande velocità, incurante di tutto ciò che la sua auto potrebbe spazzare via, fosse anche una vita umana.
Proprio la strada ove sono avvenuti due dei tre decessi, la provinciale che collega Foggia ad Ordona, alcuni anni fa era stata in buona parte dotata dal Comune di Foggia di una pista ciclabile, realizzata purtroppo con il solo intento di spendere i soldi della Unione Europea. Da subito inutilizzabile perché progettata male, oggi è scomparsa sotto l’aratro degli agricoltori frontisti.
Queste morti sono la dimostrazione che in tema di sicurezza, per gli utenti deboli della strada, quasi nulla è stato fatto e soprattutto che per i ciclisti nulla si intende fare.

read more »

Tag: