Troppi ciclisti vittime nell’ultimo anno a Foggia, città autocentrica

Negli ultimi 14 mesi sono 3 i ciclisti che hanno perso la loro vita in modo drammatico mentre pedalavano nella periferia della città di Foggia. Fattore comune a questi tragici incidenti, un automobilista che viaggia a grande velocità, incurante di tutto ciò che la sua auto potrebbe spazzare via, fosse anche una vita umana.
Proprio la strada ove sono avvenuti due dei tre decessi, la provinciale che collega Foggia ad Ordona, alcuni anni fa era stata in buona parte dotata dal Comune di Foggia di una pista ciclabile, realizzata purtroppo con il solo intento di spendere i soldi della Unione Europea. Da subito inutilizzabile perché progettata male, oggi è scomparsa sotto l’aratro degli agricoltori frontisti.
Queste morti sono la dimostrazione che in tema di sicurezza, per gli utenti deboli della strada, quasi nulla è stato fatto e soprattutto che per i ciclisti nulla si intende fare.
Questo è emerso da un incontro che l’Associazione Cicloamici Foggia FIAB ha avuto giorni fa con il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia di Foggia, ing. Castello. In tale incontro si è fatto notare al Dirigente che tutti i lavori che riguardano la realizzazione di nuove strade o la loro straordinaria manutenzione devono prevedere – secondo il Codice della Strada – la contemporanea costruzione di piste ciclabili. La risposta del Dirigente è stata semplice e sconfortante. La Provincia di Foggia si preoccuperà di adempiere a questa legge solo se e quando tutte le strade della provincia saranno riparate e messe in condizione di sicurezza per le automobili, il che equivale a dire mai e soprattutto che un eventuale ciclista morto non vale come un automobilista morto. Purtroppo i nostri amministratori hanno ancora una visione semplicistica del concetto di mobilità sostenibile, legando esclusivamente alla pratica di un simpatico hobby l’uso della bicicletta che invece è, e sempre più sarà, una scelta obbligata per un futuro con minor traffico ed inquinamento e con migliore sicurezza stradale e qualità della vita.
L’Associazione di Volontariato Cicloamici Foggia FIAB chiede un forte impegno di tutti gli amministratori locali per mettere al centro della pianificazione territoriale anche la mobilità sostenibile, premessa fondamentale affinché tutti gli utenti della strada, che hanno pari diritto di muoversi in sicurezza, possano convivere senza ricorrenti tragedie.

Associazione di Volontariato Cicloamici Foggia FIAB – ONLUS
www.cicloamici.it/foggia
cicloamicifoggia@gmail.com
cell. 348/8822041

About these ads

3 commenti to “Troppi ciclisti vittime nell’ultimo anno a Foggia, città autocentrica”

  1. UNA RACCOLTA DI FIRMA X UNA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE: RICONOSCERE l ‘OMICIDIO VOLONTARIO O IL TENTATO OMICIDIO IN TUTTI I CASI, SEQUESTRO DEL MEZZO, VENDUTO ED IL RICAVATO ALLA VITTIMA, ANCHE SE SOLO FERITA, SOSPENSIONE A VITA DELLA PATENTE

  2. Ehi ehi Roberto, fossi in te ci andrei calmino.

    Colgo l’occasione di essere incappato in questo articolo per dire la mia sull’argomento.
    Da diverso tempo noto un atteggiamento decisamente suicida da parte di pedoni e ciclisti. Un qualcosa che non avevo mai visto. Certi pedoni/ciclisti sembrano voler proprio finire sotto le ruote o sui cofani delle auto.
    Non diciamo allora che è sempre colpa degli automobilisti. Secondo me è quasi sempre colpa degli “altri”.

    • è chiaro che l’osservazione da te espressa non è applicabile ai due decessi avvenuti alla periferia di foggia. il fatto che poi gli investitori non si siano fermati a prestare soccorso non depone a loro favore. ciò detto, lo scorso 25 settembre abbiamo percorso la stessa strada in cui è morto l’ultimo ciclista, quella per ordona. la strada è piuttosto stretta e moltissime macchine, nel sorpassarci, piuttosto che rallentare, perché uno sbandamento o una disattenzione di un ciclista può sempre capitare, addirittura acceleravano. purtroppo, da questi atteggiamenti risulta evidente una sorta di fastidio che molti automobilisti provano verso noi ciclisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: