Gioie e dolori per i ciclisti di Foggia

L’Associazione di Volontariato Cicloamici Foggia FIAB esprime forte apprezzamento per l’installazione dei cordoli gommati in Corso Cairoli, a delimitazione della corsia riservata. L’Associazione ringrazia per questo l’Assessore Lucia Lambresa e la sollecita a proseguire quest’operazione, estendendola a tutte le corsie riservate della città. Ciò soprattutto al fine di scoraggiare la sosta selvaggia e favorire il transito degli autobus, così da renderli maggiormente competitivi nei confronti dell’automobile. Sperando dunque di contare in futuro più viaggiatori sui mezzi pubblici e meno su quelli privati. Al contempo purtroppo l’Associazione prende atto di quanto affermato dal Sindaco durante il Question Time dello scorso 20 luglio, ovvero che l’Amministrazione non intende accogliere la richiesta dei Cicloamici di estendere ai ciclisti la facoltà di transitare in alcune corsie riservate della città. Tale proposta, a costo zero, non era stata fatta a caso, ma con il chiaro intento di favorire il transito dei ciclisti nelle aree centrali della città ove non esistono piste ciclabili. Iniziativa invece adottata da moltissime altre amministrazioni comunali italiane ed europee che hanno posto come prioritaria la necessità di favorire il transito delle biciclette nelle città. Il Codice della Strada (Art. 3) definisce Corsia Riservata: “corsia di marcia destinata alla circolazione esclusiva di una o solo di alcune categorie di veicoli”; senza dunque stabilire quali veicoli possono essere autorizzati ma dando questa facoltà ai proprietari della strada e dunque, nello specifico, al Comune di Foggia. Nulla di scandaloso dunque se una corsia riservata, come ad esempio quella che collega il Municipio a Piazza Cavour, fosse tale per autobus, taxi, velocipedi (biciclette) e mezzi di polizia. Ma così non sembra essere per il Comune di Foggia che, colpevolmente orfano di un processo di condivisione e partecipazione (Agenda 21), assume decisioni senza voler sentire le ragioni dei cittadini e delle associazioni portatrici di un interesse pubblico. Proprio al fine di stimolare l’attenzione della cittadinanza e dell’Amministrazione comunale sui bisogni del popolo delle due ruote, il prossimo settembre, in occasione della Settimana europea della Mobilità Sostenibile, i Cicloamici di Foggia ridipingeranno alcuni tratti di piste ciclabili, attualmente irriconoscibili perché prive di qualunque manutenzione, e denunceranno alla Polizia Municipale le auto che, illegalmente, sostano o occupano gli scivoli delle piste ciclabili, a partire da quella di Corso Garibaldi. — Associazione di Volontariato Cicloamici Foggia FIAB – ONLUS http://www.cicloamici.it/foggia cicloamicifoggia@gmail.com cell. 348/8822041

About these ads

One Comment to “Gioie e dolori per i ciclisti di Foggia”

  1. divulgate le iniziative di ripristino della segnaletica dei tratti di pista ciclabile , vorrei partecipare con voi ! complimenti per l’impegno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: